2.25.2014

Playlist Gennaio/Febbraio 2014



Buon ascolto, spero! :)



2.18.2014

MONOCHROMIE "Winter"


Buon Ascolto! :)

2.14.2014

Atomos VII

Anticipazione del secondo full lenght album firmato A Winged Victory for the Sullen, dal titolo "Atomos" ed in uscita per fine aprile. Registrato nel giro di una sola estate tra Berlino, Bruxelles ed i Greenhouse Studios di Reykjavik, vedrà anche la partecipazione di Ben Frost (altro da aggiungere!?!).



Buon Ascolto e buon week-end! :)

2.13.2014

Loscil live @[F]luister


Loscil live at [F]luister from Renier Mouthaan on Vimeo.

Buon Ascolto! :)

2.10.2014

Stefan Wesolowski "Liebestod"

STEFAN WESOLOWSKI "LIEBESTOD"
Polistrumentista e compositore polacco, Wesolowski fa parte di quella giovane generazione di musicisti di formazione classica che con abilità e libera da indottrinamenti accademici, ha saputo unire intimamente neoclassica orchestrale ed elettronica, pur sapendo evidenziare le potenzialità singole ed una netta individualità delle due componenti.Il suo ultimo lavoro "Liebestod", nel titolo stesso riprende l'aria conclusiva del Tristan und Isotte di Wagner (opera con cui tutti abbiamo fatto esperienza grazie ad i primi incantevoli 8 minuti del film Melancholia di von Trier), quindi una sottolineatura, se non un riconoscimento verso una formazione musicale di stampo classico che si riflette in texture finemente costruite su un importante utilizzo di viola, violino, pianoforte e trombone. Elementi uniti insieme ad un altrettanto importante componente elettronica in composizioni talvolta cariche di tensione via via crescente giocate sulle vibrazioni caratteristiche delle basse frequenze, talvolta pulsanti e talvolta invece inaspettatamente delicate ed avvolgenti. Spiccano tra tutte le prime due composizioni orchestrali dal tono solenne "Ostinato" e la pregiata "What The Thunder Said" "sporcata" di riverberi elettronici ed ulteriormente impreziosita dalla profondità del trombone, ma, a modesto ed inesperto parere della sottoscritta la title-track "Liebestod" rappresenta il punto di massimo piacere dell'intero album, in cui il ritmo sincopato e frenetico della viola viene finemente contrastato dal tono profondo del trombone e dalle venature malinconiche e delicate di violino e violoncello mentre una voce modulata recita il testo dell'omonima aria conclusiva del "Tristan und Isolde", in un'atmosfera sospesa e sognante (in barba a chi sostiene che la lingua tedesca è cacofonica!).





Jacaszek live at Urban Explorers Festival 2009 from David Star on Vimeo.

Buon Ascolto! :)